Facebook

Momenti ECQO

×

Attenzione

Plugin JoomAdditionalCategoryFields: The XML file 'additional.xml' could not be found. Maybe you have to rename it in directory 'plugins/joomgallery/joomadditionalcategoryfields/additionalfields/' from 'additional.tmp.xml'. Please also read the documentation of this plugin.

Plugin JoomAdditionalImageFields: The XML file 'additional.xml' could not be found. Maybe you have to rename it in directory 'plugins/joomgallery/joomadditionalimagefields/additionalfields/' from 'additional.tmp.xml'. Please also read the documentation of this plugin.

Il coltello vanta una cultura millenaria, tanto che in ogni epoca ne troviamo grandi applicazioni.

Diviene di diritto l'arma più letale nella distanza medio-corta.

Il grande pericolo consiste nel fatto che è estremamente semplice al giorno d'oggi reperire coltelli o similari ( taglierini ad esempio ).

Nel contempo è anche abbastanza raro scontrarsi con aggressori " esperti " nel maneggio di suddette armi bianche, comunque ciò non toglie l'enorme vantaggio creato dal possederne uno...se non due !

La miglior difesa applicabile rimane sempre la fuga se possibile.

Laddove non fosse possibile e risultasse inutile qualsiasi tipo di mediazione, potremmo trovarci di fronte l'inevitabilità dello scontro. In questo caso dovremmo partire dal presupposto che difficilmente ne usciremo completamente incolumi.

La nostra abilità deve consistere nel neutralizzare il più velocemente possibile la minaccia senza subire ferite di grave entità. Potremo sempre curare, in un secondo momento, ferite superficiali ma sarà ben più complesso se colpiti in zone vitali.

Quindi un fattore fondamentale, se non prioritario consiste nella gestione degli stati d'ansia di fronte ad uno svantaggio di tale calibro e il sangue freddo nell'esecuzione di movimenti o strategie di difesa/offesa.

Il nostro compito più arduo sarà quindi valutare in tempi infinitesimali un'enorme mole di circostanze, come ad esempio il luogo dell'aggressione, numero di aggressori, tipologia di coltello e lo stato d'ansia dell'aggressore.

Sarà appunto totalmente differente fronteggiare un molestatore annebbiato dai fumi dell'alcool o qualcuno super eccitato da droghe e magari anche pratico nell'uso del coltello.

Bisogna infine dividere le aggressioni da coltello in due grandi categorie:

- Attacco da coltello ( Prevede un fendente o un qualsiasi attacco dinamico proveniente da qualsiasi direzione o angolazione )

- Minaccia da coltello ( Prevede il coltello puntato contro in qualsiasi situazione ma in maniera statica, tipica delle rapine )

Anche in questo ambito il mondo delle arti marziali " deve " assolutamente affrontare delle Evoluzioni... e' impensabile oggi applicare difese standard e codificate dalle antiche arti tradizionali crate appunto per situazioni di altre epoche.


 - Quando soffia il vento del

cambiamento alcuni costruiscono muri,

altri mulini a vento. -

 

 

 

 

 

 

 

 

Login

Sponsor

sponsor.jpg

Contatore

Visite 1081

Copyright © 2013. All Rights Reserved.